Peter Fill rinuncia a partecipare alla discesa della Coppa del Mondo maschile sulla pista Stelvio di Bormio in programma domani.

Stiramento alla schiena

Stamane ha disertato anche la seconda prova ed ha alzato bandiera bianca. “Alla vigilia di Natale – spiega il discesista azzurro – allenandomi in slalom a Selva di Val Gardena mi sono procurato uno stiramento alla schiena sul lato destro, nella stessa zona dove non ho ancora smaltito l’ematoma della caduta a Beaver Creek. Ho provato, ma ieri in ricognizione ho capito che più ci scio sopra, più il dolore aumenta. Per questo non partecipo alla gara. E mi spiace, perché la pista è bellissima e ghiacciata come piace a me. Nei prossimi giorni mi sottopongo ad una Tac a Ortisei e in base all’esito deciderò cosa fare”.

Cancro Primo Aiuto

L’ultimo colpo di sfortuna per un campione che ha vinto due coppe di discesa ed una della combinata. Ma la giornata non è stata del tutto amara per Fill. Cancro primo Aiuto, di cui Peter è testimone insieme ad Elena Fanchini e Francesca Marsaglia, gli ha donato un’accessoriatissima bici elettrica. “Se la merita – afferma Flavio Ferrari, AD della onlus – per l’appoggio che continuamente dà alla nostra associazione. E poi gli servirà per la riabilitazione”.

Leggi anche:  Alessio Bormolini, innevato re casalingo di The Ice Challenge 2019

LEGGI ANCHE: Innerhofer è il più veloce nelle prove a Bormio