Daniel Antonioli e Roberta Ciappini sempre più leader di circuito GoInUp 2019. La partenza dalla piazza di Mellarolo e l’arrivo al Rifugio della Corte sono stati teatro della seconda edizione della Kurt-up, quarta prova del circuito GoInUp. Il comitato organizzatore dello Sport Race Valtellina ha riconfermato il selettivo percorso del 2018, un bel tracciato di 2,3 km con 430 metri di dislivello positivo. Gli atleti,  dopo aver lasciato l’abitato di Mellarolo, hanno raggiunto su mulattiere le zone Moia e Bruciata, per poi proseguire nel sottobosco fino a calpestare i verdi pascoli del maggengo della Cort.

La Kurt-up maschile inserita nel circuito GoInUp

Viste le ottime condizioni del meteo e lo scopo benefico del circuito alla partenza si sono presentati ben 280 atleti. Come da pronostico il forte atleta del Cs Esercito Daniel Antonioli ha imposto un ritmo altissimo per staccare i diretti avversari, ma appena passato la zona Moia è stato messo nel mirino dal forte giovane skialper Daniele Corazza. I due hanno proseguito appaiati fino ai 300 metri dall’arrivo. Qui la determinazione e la grinta di Antonioli hanno fatto la differenza. Con uno sprint fulminante è andato a vincere la seconda Kurt-up davanti a Corazza, terza piazza per Filippo Curtoni, quarto Davide Zugnoni e quinto Mirko Bertolini.

Leggi anche:  Riparte la stagione pallavolistica di Bormio

La Kurt-up femminile

Nella categoria in rosa, con 76 concorrenti al via, a spuntarla è stata la regina del GoinUP 2019. Per Roberta Ciappini, sempre prima in queste prime tre tappe, ennesimo sigillo davanti a Gisella Beretta e Sara Asparini, quarta Alice Ciapponi e quinta  Serena Piganzoli.

I prossimi appuntamenti del circuito GoInUp

Archiviata la Kurt-up tra 15 giorni si resta sempre nella valle del Bitto ma nella sponda opposta, quella di Albaredo, per la prova numero 5 del GoInUp con la prima edizione del Vertical Egùl organizzata dal gruppo Alpini di Albaredo.