Due grandi campioni del passato, Pierluigi Pizzaballa e Daniela Zini, entrambi protagonisti in ambiti diversi, hanno impreziosito la tradizionale festa di chiusura della 32^ edizione del Circuito Master Old Stars, un appuntamento che archivia definitivamente la manifestazione arricchendo un archivio che rappresenta lo sport italiano.

Grande festa per il Circuito Master Old Stars

La presenza di Pizzaballa, portiere di Atalanta, Roma, Verona e Milan, due Coppe Italia vinte e partecipazione ai mondiali inglesi del 1966, è stato un po’ un riconoscimento degli Old Stars verso la squadra nerazzurra che da due stagioni sta disputando campionati a livelli che mai l avevano vista nella storia che dura dal 1907; Daniela Zini, livignasca che fece parte della bellissima “valanga rosa” con la Giordani e la Quario, vanta undici podi con due vittorie in Coppa del Mondo, e ben 16 titoli italiani, è in fondo una Old dato che parecchi anni fa partecipò (e vinse) una gara del Circuito.

Piazzaballa e Zini

Piazzaballa e Zini, vicino agli 80 lui ed ai 60 lei, sono entrambi impegnati nelle relative discipline, ad insegnare lo sport ai bambini, momento importante e formativo che può segnare e indirizzare la crescita dei ragazzi, indipendentemente dai futuri risultati.

163 iscritti

Anche i 163 iscritti nella stagione appena conclusa, hanno avuto un percorso giovanile, e mantenuto la passione e l impegno per tutta una vita, esempi bellissimi di longevità fisica e morale e sportiva , in molti casi anche oltre gli 80 anni, come il milanese Roberto Cantù del 1930, o Sandro Moretti del 1932 che ha ricevuto il testimone della presidenza onoraria del circuito da un’altra “colonna” come Angelo Brigati del 1926, deciso e convinto più che mai di tornare tra i pali la prossima stagione.

Quindici gare disputate

Festa nella festa ma anche un po di rimpianto dopo un percorso di tre mesi e quindici gare disputate, che ha portato a 415 le competizioni totali, numeri significativi che raccontano la solidità di questa manifestazione. Ma tutto è bene quel che finisce bene e nei discorsi in generale già ci si chiedeva in quali stazioni si sarebbe gareggiato nel 2019, e quali specialità, e chi avrebbe cambiato categoria, ed i nuovi materiali da testare …insomma una continuità naturale che si mantiene dal 1987. Il passato è glorioso ed alle spalle, il futuro per gli Old Stars è già cominciato.

Leggi anche:  Penta Piateda per la prima volta in Seconda categoria

LE CLASSIFICHE ASSOLUTE

Dame C5: 1. Rina Crotti (Cernobbio) 1780; 2. Anna Fabretto (Marinelli) 1170; 3. Marika Maglia (Cernobbio) 950; 4. Elena Martinelli (La Recastello) 927; 5. Luciana Pezzotta (La Recastello) 825. DameC4: 1. Graziella Carrara (La Recastello) 1860; 2. Milena Bonzani (Cernobbio) 1120;

3. Ivana Castellini (Cernobbio) 1070; 4. Marilù Consonni (Cernobbio) 1035; 5. Jonne Gamba (La Recastello) 840. Dame C3: 1. Pierangela Belotti (La Recastello) 16000; 2. Brunella Mattarelli (Ski Mountain) 1500; 3. Anna cappella (La Recastello) 855; 4. Simona Carrara (La Recastello) 500; 5. Livia Cominelli (Parre) 420. Dame C2: 1. P.Angela Fumagalli (La Recastello) 1190; 2. Carmen Perrotta (Cernobbio) 930; 3. Lorena De Battisti (Cernobbio) 810

Master Super 85: 1. Roberto Cantù (Cernobbio) 570; 2. Enrico Maroli (Cernobbio) 500. Super 80: 1. G.Carlo De Battisti (Cernobbio) 1351; 2. Luigi Amigoni (La Recastello) 1331; 3. Sandro Cesati (Ski Mountain) 1110; 4. Sandro Moretti (La Recastello) 960; 5. Manilio Ambrosini (Cernobbio) 616. Super 75: 1. Sandro Orsi (La Recastello) 1820; 2. Gianni Vallè (Ski Mountain) 1401; 3. Enzo Spluga (La Recastello) 796; 4. Francesco Gilardoni (Cernobbio) 758; 5. Sandro Traini (La Recastello) 455. Super 70: 1. Roberto Fumasoni (Cernobbio) 1055; 2. Giuseppe Bavo (Cernobbio) 970; 3. Lino Garbellini (Cernobbio) 900; 4. Nando Novelli (Parre) 898; 5. Angelo Ghilardi (Marinelli) 647. Super 65: 1. Giorgio Curtoni (Cernobbio) 1800; 2. Carlo Ferri (Cernobbio) 1185; 3. Livio Zugnoni (Cernobbio) 1103; 4. Marcello Rossi (Ski Mountain) 975; 5. G.Battista Imberti (La Recastello) 706. Super 60: 1. Adriano Carrara (La Recastello) 1500; 2. Giampy Bergamelli (La Recastello) 1060; 3. Danilo Gandossi (La Recastello) 965; 4. Bruno Gamba (La Recasatello) 940: 5. Mario Sabbadini (La Recastello) 850. Super55: 1. Mariano Galas (Cernobbio) 1070; 2. P.Angelo Tombini (Ski Mountain) 855; 3. Sergio Orio (Ski Mountain) 831; 4. Sergio Bordazzi (La Recastello) 816; 5. Sergio Migliorati (La Recastello) 730. 53.20 Super 50: 1.Marco Plona (Cernobbio) 1090; 2. Marco Salvadori (Cernobbio) 990; 3. Stefano Colombo (Ski Mountain) 650; 4. Achille Maggioni (Ski Mountain) 400; 5. Massimo Zugnoni (Cernobbio) 340.