La pista del centro sportivo di Chiuro si è confermata nella giornata di ieri 28 Aprile come una delle più performanti e fortunate per la realizzazione di importanti risultati tecnici.

Record mondiale di Oney Tapia

In occasione dei Campionati Regionali individuali e prima prova territoriale dei Campionati di Società FISPES il disco lanciato da Oney Tapia, già argento paralimpico di Rio, vola a 45.65 nuovo record del mondo di specialità per la categoria non vedenti F11. Il lanciatore delle Fiamme Azzurre, che gareggia con la maglia dell’Omero Runners Bergamo solo per i Societari, raggiunge il prestigiosissimo traguardo con la sesta e ultima misura di gara, preceduta da ben tre eccellenti tentativi sopra i 40 metri (41.83 al primo, 44.27 al terzo, 43.04 al quarto). Questa prestazione del campione europeo allenato da Guido Sgherzi supera di 99 centimetri il primato iridato stabilito l’anno scorso a San Paolo dal brasiliano Alessandro Rodrigo Silva (44.66). Per quanto riguarda le gare FISPES, non da meno la prestazione di Gaioni Marco rappresentante della Polisportiva Disabili Valcamonica che nei 400 ostacoli ha fatto registrare il tempo di 1.09.78 che vale il nuovo record italiano nella categoria T20.

Meeting di atletica a Chiuro

Nella riunione regionale Assoluta FIDAL vari i risultati di grande prestigio. L’under 23 Marco Simonini dell’ADM Ponte in Valtellina ottiene la migliore prestazione tecnica di giornata nel getto del peso con 15.40. Non da meno Daniele Monguzzi atleta dell’ABC Progetto Azzurri con 6.85 che migliora il suo personale all’aperto di 38 centimetri. Nei 200 mt Davide Comerci della Pro Sesto vince come da pronostico in 22.29 ma lo junior Valtellinese Simone Tarchini dell’ Atletica Lecco Colombo gli resta in scia con 22.42 mentre Andrea Aldeghi dell’Atletica Lecco Colombo corre in 22.47 . Nei 110 ostacoli l’allievo Junior Goho Diseysson dell’Atletica Lecco Colombo si impone in 15.24.Nei 3000 siepi Riccardo Rabino dell’Atletica Saluzzo si impone in 9:45.52 precedendo lo junior Saverio Steffanoni Valtellinese della Polisportiva Albosaggia che conclude in 9:54.26. In campo femminile la miglior prestazione tecnica è dell’allieva Apie Morelle Amand dell’Atletica Lecco Colombo con 25.88 sui 200. Nel salto in lungo all’ultimo salto Federica Maggi dell’Atletica Lecco Colombo ottiene 5.51 battedo Federica Persello dell’SC Alzano con 5.40. I 5000 come da pronostico vanno all’evergreen Valtellinese Cinzia Zugnoni del CSI Morbegno.

Leggi anche:  Torna il derby valtellinese nella Promozione di basket