Un pomeriggio all’insegna dello sport ma, soprattutto, della solidarietà. E’ in programma sabato 14 settembre il quadrangolare “In campo la solidarietà” che vedrà protagonisti la Nazionale sindaci, la Nazionale magistrati, la rappresentativa locale “All Blacks – Vecchie glorie” e la rappresentativa dell’Arma dei carabinieri insieme a studenti.

Evento sportivo all’insegna della solidarietà

“Grazie all’impegno di più soggetti siamo riusciti ad organizzare un evento sportivo all’insegna della solidarietà – ha spiegato l’Assessore a Sport e Turismo del Comune di Sondrio, Michele Diasio, nel corso della conferenza stampa che si è svolta questa mattina in Comune per presentare l’importante appuntamento -. L’evento permetterà di raccogliere fondi da destinare al sodalizio Valtellina Accessibile, che intende realizzare un parco giochi accessibile a Sondrio. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile l’organizzazione della manifestazione, a partire dalle squadre che si contenderanno il quadrangolare, proseguendo con il Sondrio Calcio che ci permette l’utilizzo del campo e con il Sondrio Rugby che ci offre la struttura per il pranzo, ma anche, ovviamente, Valtellina Accessibile, e i consiglieri comunali Lele Magri, Patrizia Benini e Cristina Maspes che si stanno operando per la buona riuscita della giornata”.

Giornata cheavrà inizio alle 10.30 con una lezione dal titolo “A scuola di legalità” tenuta dai magistrati per i ragazzi delle scuole superiori. Alle 12.30 in programma il pranzo sportivo presso la Rugby Club House di Sondrio per la raccolta fondi in favore di Valtellina Accessibile. Alle ore 14.30 avrà inizio il quadrangolare, partite della durata di 30 minuti l’una che vedranno protagoniste le quattro compagini.

LEGGI ANCHE:Festa dello sport e del volontariato

Le squadre

“La Valtellina offre sempre un importante contributo alla Nazionale sindaci – ha spiegato Giacomo Bonetti, primo cittadino di Mantello, che fa parte della Nazionale sindaci -. L’unico fine della squadra è quello benefico e siamo contenti di poter dare il nostro contributo in favore di Valtellina Accessibile, che da anni lavora con grande impegno sul nostro territorio per eliminare le barriere architettoniche”.

“Il compito dell’Arma dei carabinieri è quello di servire la collettività dove opera – ha poi commentato il colonnello Emanuele De Ciuceis, alla guida del Comando provinciale dei carabinieri di Sondrio – e siamo grati di questa opportunità, che ci permette di farlo in maniera non convenzionale. Ci presentiamo con una squadra mista insieme a studenti, sia a conferma di una collaborazione continua tra Arma e scuola, sia per ringiovanire e rafforzare la nostra compagine”.

In campo ci sarà poi la Nazionale magistrati, il cui presidente, Piero Calabrò, non ha potuto prendere parte alla conferenza stampa di questa mattina; e la rappresentativa locale “All Blacks – Vecchie glorie”, nata a giugno dopo il torneo benefico “G8 Vecchie glorie contro la leucemia” e che sabato farà la sua prima uscita ufficiale.

Leggi anche:  Troppi tiri liberi sbagliati e la Schena Generali paga dazio

“Abbiamo radunato una quarantina di ex giocatori tra i più forti a livello locale, tutti tra i 40 e i 70 anni – spiega Matteo Dell’Oca, rappresentante della squadra ed ex sindaco che ha giocato tra le fila della Nazionale sindaci -. Ad allenarli Livio Mariana”.

I fondi raccolti, come detto, verranno destinati a Valtellina Accessibile per un nobile e già ben definito obiettivo.

 

L’obiettivo

“Intendiamo realizzare un parco giochi integrato – spiega Massimo Pinciroli – con giochi che potranno essere utilizzati anche da bambini diversamente abili che non hanno possibilità di accedere a quelli tradizionali. Non si tratterà, però, di un “ghetto” con soli giochi speciali, ma di un parco integrato a cui potranno accedere tutti, così da permettere l’integrazione e la socializzazione dei bambini. Abbiamo già individuato alcune aree in cui realizzare il parco giochi, in particolare la nostra attenzione si sta concentrando su una zona vicina ad una scuola frequentata da diversi bambini diversamente abili, le cui famiglie hanno sollecitato il nostro intervento. Con il Comune, una volta definito il tutto, presenteremo il progetto”.

“Desidero farvi giungere il mio più cordiale saluto in occasione della presentazione del Torneo di Beneficenza che si terrà il prossimo sabato 14 settembre – il messaggio del Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale, Fabio Molinari, che non ha potuto essere presenta alla conferenza stampa -. Purtroppo questa mattina mi trovo a Cremona per lavoro, tuttavia esprimo tutto il mio personale compiacimento per questa iniziativa e ringrazio di cuore tutti coloro che si sono prodigati per la sua organizzazione.

L’Ufficio che ho il piacere di dirigere incoraggia costantemente le attività sportive poiché in esse vede uno strumento utile per l’educazione informale degli studenti; per questo motivo ho accettato volentieri l’invito dell’Assessore Diasio a coinvolgere anche alcuni ragazzi delle nostre scuole in questo torneo. Mi fa piacere che il Dott. Calabrò, fondatore della Nazionale Magistrati, abbia trovato il tempo per tenere anche una lezione agli studenti di un nostro Istituto. Auspico che il torneo di sabato possa rappresentare una giornata di festa per tutti e susciti generose donazioni a favore di “Valtellina Accessibile”, a cui saranno devolute tutte le offerte raccolte. Un particolare ringraziamento all’amico Michele Rigamonti che ha voluto donare agli studenti le maglie con cui disputeranno il torneo. A tutti auguro il meritato successo!”.

Per ulteriori informazioni e per partecipare al pranzo con la raccolta fondi è possibile contattare il numero di telefono 3476959197.