È stato siglato il 12 settembre 2018 a Losanna, presso gli uffici dell’ICSD, l’accordo che assegna alla FSSI l’organizzazione delle Winter Deaflympics del 2019.

Olimpiadi per Sordi

Il neopresidente ICSD Rebecca Adam e il Presidente FSSI Guido Zanecchia hanno firmato un atteso accordo che garantirà lo svolgimento delle Olimpiadi invernali. L’accordo permette agli atleti sordi di tutto il Mondo di poter avere la propria Olimpiade invernale che era a rischio per la mancanza di candidature ad un anno dall’evento. Le Deaflympics si svolgeranno tra la Valtellina e la Valchiavenna come illustrato ieri al board ICSD, grazie ad un grande lavoro iniziato alcuni mesi fa dalla Fssi e che ha già avuto il sostegno della Federazione Italiana Sport Invernali, della Federazione Italiana Sport del Ghiaccio e, dopo ulteriore approvazione ad organizzare l’evento, del Cip e del suo presidente Luca Pancalli.

Deaflympics

“Siamo lieti di organizzare in Italia le prossime Deaflympics” ha dichiarato il Presidente Zanecchia, “ci è stato richiesto un enorme sforzo per un grande evento sportivo quali sono le Deaflympics per di più in meno di un anno, ma siamo pronti fieri e felici perché è una vittoria dello Sport e per gli atleti sordi di tutto il Mondo”. A breve produrremo comunicato stampa congiunto con i nostri partner e i comuni coinvolti nell’evento. Presenti all’incontro oltre ai Presidenti Adam e Zanecchia, il CEO ICSD Dmitry Rebrov, il Vicepresidente ICSD Chen Khang, il Consigliere Federale e Team Manager Fssi Massimiliano Bucca e il rappresentanti di Accademia Allenatori Alessandro Recenti.

Leggi anche:  In campo stasera il girone di Seconda e Terza categoria

Occasione importante

“Siamo davvero onorati e felici di ospitare in Valtellina e Valchiavenna questa importantissima manifestazioni. Si tratta di un evento che rappresenta una novità assoluta per il nostro territorio ma che raccoglie un importante successo in tutto il mondo. Atleti proveniente da tutti i continenti condivideranno questi giorni di sport e di accoglienza. Siamo pronti a lavorare duro per preparare questo evento che coinvolgerà in particolare il territorio dell’alta valle, di Madesimo e di Chiavenna con i loro impianti e strutture sportive Sarà un’occasione importante anche dal punto di vista dell’economia turistica e di promozione a livello mondiale”.

Ruolo centrale per Chiavenna

“Come sindaco di Chiavenna, insieme all’assessore Andrea Giacomini, alla giunta e l’amministrazione tutta siamo davvero soddisfatti dell’opportunità che abbiamo costruito e della fiducia accordataci dopo le prime verifiche. In particolare per il fatto che la nostra città avrà un ruolo centrale durante tutta la manifestazione – conclude Della Bitta – Un grazie speciale alla federazione italiana sport sordi, al suo presidente e consiglio, al team manager. Ora al lavoro per organizzare al meglio questa opportunità in.modo che sia. peciale come un’olimpiade merita e richiede”.