Non riesce alla Pezzini di conquistare il primo referto rosa nel campionato di serie C Silver.

La partita

Dove la poca precisione al tiro l’ha fatta da padrona. Come nel primo quarto. Dove a fronte di una buona difesa, Morbegno stenta a segnare. Tuttavia rimane incollata ai milanesi anche nel secondo parziale. Si va all’intervallo lungo sul 26-24. Peraltro ancora con buone percentuali di tiro. Pezzini che esce male dagli spogliatoi. Di fronte al pressing costante della Social Osa va in affanno. E il canestro diventa sempre più piccolo. Con un parziale di 19-7, la Social Osa entra nel quarto finale avanti di 14 punti. Tutto è perciò più difficile per i morbegnesi. Anche l’arbitraggio con dei fischi a volte discutibili non aiuta la rimonta. Finisce 58-45. Punteggio sulla falsariga dello scorso anno. Dove la Pezzini non riuscì a realizzare neppure 100 punti nei due confronti diretti.

Il tabellino

G. Ronconi, Molteni n.e., Bongio 10, Lucchina 2, Ciceri 4, Broggi, Feloy 7, A. Ronconi 10, Favero 12, Mezzera. Coach: C. Ronconi. Eloquenti le percentuali basse al tiro dei gialloneri. 32% nel tiro da due punti. 28% nel tiro da tre punti. E un altrettanto mediocre 53% dalla lunetta. Elevato minutaggio per Favero, Feloj e Alessandro Ronconi a causa delle molte assenze. 34 i minuti in campo per il capitano, uscito poi per 5 falli.

Leggi anche:  Una grande Pezzini ma non basta per battere la Posal

Le parole di coach Ronconi

“Ci sono da rivedere moltissime cose in settimana. Avevamo anche molte assenze. Cosa che non ci ha permesso di effettuare tantissime rotazioni. Se si segnano 45 punti non si può pensare però di andare a vincere le partite. E venerdi 26 alle ore 21,30 ci aspetta una trasferta difficile a Vimercate. Dove spero di recuperare un paio di giocatori. La Di.Po. è una squadra molto fisica. Ma ci eravamo prefissati di uscire con 2 punti da queste due trasferte. Per forza dobbiamo cercare di ottenerli”.