Grandissimo successo per prima edizione de “La vita è bella run”, la manifestazione podistica organizzata a Buglio in Monte domenica 11 agosto in ricordo di Daniele Bertolini, il giovane scomparso lo scorso ottobre a seguito di un tragico incidente, travolto a bordo del suo scooter mentre faceva rientro a casa.

ClassificaMaschile

ClassificaFemminile

Molti partecipanti

I numeri parlano chiaro: 160 atleti per la gara di corsa in montagna di 11,5 km e ben 300 partecipanti alla camminata per le vie del paese. La popolazione e le associazioni di Buglio in Monte si sono mobilitate, insieme ai familiari di Daniele, per organizzare un evento non solo sportivo. Presenti anche i compagni di scuola di Daniele, insieme all’insegnante prof.ssa Andreoli che ha portato il saluto del dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale prof. Molinari, i ragazzi della Piccola Opera di Traona, tantissimi atleti dell’Ardenno Sportiva, il sindaco di Buglio in Monte Walter Sterlocchi, il consigliere della Fondazione Pro Valtellina Onlus Michele Rigamonti e il prefetto di Sondrio dott.ssa Paola Spena.

LEGGI ANCHE: Valchiavennasco si prende l’argento mondiale nel Canottaggio VIDEO

Gara

Dal punto di vista agonistico, apprezzatissimo il percorso di gara che si snodava intorno all’abitato di Buglio in Monte, toccando le località Mulino, Val Domen, Campasc, Camegn, Doss, Bosc, Nansegolo e Ourè, arrivando alla quota massima di 1065 metri. E’ stata subito battaglia tra gli ardennesi Mirko Bertolini e Francesco Della Torre, compagni di squadra della Recastello Radici Group. Solo nell’ultimo tratto di salita Della Torre è riuscito a staccare di qualche metro Bertolini, vantaggio che è riuscito a difendere in discesa e mantenere fino al traguardo che ha tagliato dopo 52’22” di fatica. Seconda piazza per Mirko Bertolini in 52’34” e gradino più basso del podio per il sempre competitivo Enrico Gianoncelli (57’17”). A completare la top five il giovane malenco Alessandro Rossi (58’03”) e l’inossidabile Dario Songini. A livello femminile, la testimonial della gara Lucia Moraschinelli ha fatto il vuoto e vinto in 1h06”26”. Alle sue spalle Camilla Rossi Cavallotto (1h22’11”), Monica Bonesi (1h22’50”), Martina Barri (1h25’40”) e Roberta Fomiatti (1h26’43”).

La vita è bella

“Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questa manifestazione sportiva e commemorativa, dando un prezioso e indispensabile contributo con il proprio impegno, la propria presenza e con le proprie idee. Grazie a chi semplicemente ha voluto esserci, perché non dimentichiamo che tutto questo nasce da una grave tragedia e dalla più dolorosa assenza…e in queste situazioni la presenza diventa, se non la soluzione, almeno il sollievo più efficace. Grazie a chi, da oggi, vorrà ascoltare la voce di Daniele. La vita è bella”” hanno comentato ile famiglie Bertolini e Perregrini.

Leggi anche:  La coppia Collé-Turini vince la Valmalenco Ultra Trail FOTO

La voce di Daniele

Il ricavato della corsa “La vita è bella run” confluirà nel fondo “La voce di Daniele”, la cui cifra verrà raddoppiata da Pro Valtellina e devoluta all’ITIS “Mattei” per consentire a ragazzi meritevoli di intraprendere una vacanza studio o stage all’estero. Chiunque potrà contribuire ad incrementare tale fondo – le coordinate bancarie al Creval sono “Fondazione Pro Valtellina Onlus” IBAN IT21L0521611010000000004950