Amici e per niente rivali Marioli e Passerini, la coppia che difende i pali dell’Olympic Morbegno.

La carriera di Marco

31enne, ha iniziato nel futsal con la Talamonese in serie C2. Due stagioni con la squadra del suo paese, poi il salto in C1. Con il 1999 Valmalenco dove si alterna con Andrea Bergomi e raggiunge anche i playoff. Tuttavia torna in bassa valle nel 2012-2013 con il Valtellina Futsal. 5 stagioni in maglia azzurro-verde. E come bottino una promozione in C1 dopo il ripescaggio, una Coppa Lombardia e i playoff lo scorso anno. Ora all’Olympic Morbegno, dopo la fusione estiva con il Valtellina Futsal.

Quella di Alessandro

27 anni, esordisce in Prima categoria a 16 anni con il Morbegno 1908, lanciato dall’allenatore Gioacchino Mezzera. Indiscusso numero uno dei biancocelesti per sei stagioni. Arrivando fino alla Promozione con 3 campionati. Per motivi di lavoro, nel 2013-2014 passa al Leventina, in Svizzera. Torna nella sua città nel 2015-2016 e debutta nel calcio a 5. Un anno in serie C2, sempre con il Morbegno 1908 e poi il trasferimento al Valtellina Futsal. E anche per lui playoff conquistati.

Leggi anche:  Da Sindelfingen in Valtellina per il Wine Trail

La loro parata preferita

“In assoluto è la chiusura uno contro uno”, afferma Marco. “Le uscite fuori area sulle rimesse o i rilanci del portiere avversario”, questo il gesto tecnico che predilige Alessandro.

Sul numero di Centrovalle in edicola da venerdi 2 marzo, l’intervista completa.