Pizzo Stella atto 4°, si corre domenica 8 luglio. Procedono spedite le iscrizioni per la bella gara dell’Alta Valle Spluga, ormai una classica di mezza estate, la kermesse proposta dagli Amici di Fraciscio è pronta ad alzare l’asticella con importanti novità che la porteranno ad essere ancora più bella. In primis l’introduzione di un nuovo percorso da 20km con 1700 m di dislivello positivo che andrà ad affiancarsi alla collaudata skymarathon da 35km (2650D+). Quest’ultima sarà nuovamente tappa di Italy Series.

Nuova gara

La new entry 2018 prevede un percorso tecnicamente non impegnativo, ma comunque panoramico e spettacolare con passaggio ad Angeloga, risalita verso il Lago Nero (2400mslm) prima di imboccare l’ultimo tratto della skymarathon che porterà i concorrenti verso Madonna d’Europa, Campodolcino e quindi al traguardo di Fraciscio.

Arrivo

Al fine di valorizzare maggiormente il paese e la sua storia, il comitato organizzatore ha deciso di spostare la sede di partenza e arrivo di entrambe nella bellissima piazzetta dedicata al Santo Luigi Guanella, un atto dovuto per legare sempre di più questo evento al territorio e alla sua storia. Nuovi record tutti da scrivere anche se a livello cronometrico, sulla prova marathon, cambierà poco o nulla. Per il resto stesso format di sempre che propone il vero skyrunning delle origini rivisto in chiave moderna. Uno skyrunning fatto di alta montagna, panorami di rara bellezza e tanta passione organizzativa.

Leggi anche:  Settebello dell'Olympic Morbegno al San Biagio LE FOTO

Non solo skyrunning

Non solo corse a fil di cielo a Fraciscio, ma un fine settimana dedicato a 360° agli amanti della montagna con un venerdì sera di Scialpinismo con la “S” maiuscola che vedrà come ospite il campionissimo Michele Boscacci. Dominatore della Coppa del Mondo 2018 e vincitore del prestigioso circuito di La Grande Course, il portacolori del Cs Esercito ripercorrerà le tappe salienti di questa magica stagione con foto e video da non perdere.

In pillole

Un anello tecnico e spettacolare, appositamente disegnato per valorizzare i punti più suggestivi dei 3 comuni coinvolti (Campodolcino, San Giacomo di Filippo e Piuro) e delle 3 valli alpine di Spluga, Lei e Bregaglia, lo scorso anno ha portato i 221 concorrenti a toccare posti di rara bellezza quali il lago artificiale della Val di Lei, il Pizzo Sommavalle (2863 mslm), la Forcella d’Avero (2332 mslm), il Bivacco Chiara & Walter (2661 mslm), il Passo dell’Angeloga (2386 mslm) e l’omonimo Rifugio (2042 mslm) prima della picchiata su Campodolcino e l’ultima tosta ascesa verso il traguardo.

Migliori crono di sempre: 3h42’45” di Marco De Gasperi & 4h24’19” di Denisa Dragomir