Un eloquente meno ventinove al passivo nella sfida  casalinga del palasport Mattei.

Inizio orribile

Dopo un promettente 4-0 firmato da Gottari, scende il buio sul palasport Mattei. Con la Resistor Osl Garbagnate che infila un terrificante parziale di 26-0. E la partita è già quasi compromessa. Poi, con il lavoro in difesa, i morbegnesi riescono in parte a ridurre il passivo. Ma all’intervallo lungo il punteggio è di 41-25 per i milanesi. Massimo sforzo per la Pezzini nel terzo quarto. Dove riesce anche ad arrivare a meno 8. E a chiudere sotto per 52-41. La stanchezza viene pagata negli ultimi 10′ dove non c’è partita. La Resistor da un’altra spallata dai 28 punti di Riboli e i 19 di Allegri. E per i gialloneri, privi di Tarabini sotto le plance è notte fonda.

Il tabellino e le statistiche

Del Barba 1. Valli. Del Nero. Rapposelli 2. Gottari 12. Gennaro 13. Manni 14. Broggi. A. Ronconi 7. Favero 5. Martinalli. Folzani. All. C. Ronconi. Il dato più impietoso è il 14% nel tiro dalla lunga distanza con un 4 su 27. Bene Manni, top scorer con 14 punti e 13 rimbalzi. Altro dato signficativo i soli 13 punti messi insieme dai tre principali realizzatori dei gialloneri. Ovvero, Del Barba, Favero e Alessandro Ronconi.

Leggi anche:  Continua il buon momento per il Rugby Sondalo

Il prossimo turno

Scesa con questa sconfitta sotto il 50% di vittorie la Pezzini deve assolutamente riequilibrare lo score. Occasione propizia quella di sabato 16 novembre. Dove sarà di scena ancora al palasport cittadino. Alle 21 arriverà la Polisportiva Varedo. Squadra che appaia attualmente i morbegnesi a quota 6. Nel turno scorso largamente sconfitta in casa dalla capolista Mandello del Lario.