Una nuova gara entra nel calendario dei rally nazionali: il “Pizzocchero” sarà un rallyday che interesserà le strade valtellinesi nell’ultimo fine settimana di marzo e più precisamente sabato 24 e domenica 25. Il rally del Pizzocchero è organizzato dalla Promo Sport Racing, il rally avrà base logistica in Teglio (Sondrio) che tornerà ad essere “capitale” di un evento gastronomico-sportivo dopo i passati successi del Trofeo Valtellina, gara disputatasi fino al 2011 con alle spalle 18 edizioni.

Rally del Pizzocchero

Proprio dal successo di quella gara, il gruppo sondriese della PSR ha voluto riproporre una corsa divertente, snella nelle tempistiche e soprattutto in grado di valorizzare il territorio: “Non a caso il nome della gara riprende il nostro prodotto più conosciuto nel mondo – affermano gli organizzatori all’unisono. Già in occasione dello scorso Coppa Valtellina abbiamo collaborato fattivamente con l’Accademia del Pizzocchero e da quel legame iniziale è nata una collaborazione che è sfociata in questo rally. Siamo orgogliosi per quanto fatto perché abbiamo potuto constatare che la nostra valle è viva e recettiva dal punto di vista degli eventi e tutto ciò è un’ottima cartina tornasole per il turismo valtellinese.”

Gara

Le iscrizioni del 1° Rally del Pizzocchero si sono aperte da pochi giorni – il 22 febbraio- e già la segreteria ha archiviato un buon numero di richieste. Sarà possibile inviare le domande di partecipazione fino al giorno 16 marzo entro le ore 24. Proposto sottoforma di Rallyday, l’evento vedrà lo svolgimento di due prove speciali da ripetersi tre volte ciascuna: Montagna e Chiuro-Teglio sono i tratti individuati che sommati tra loro, porteranno ad un totale di 39 km di “piesse”.

Quando

La corsa si terrà nell’arco della giornata di domenica 25 marzo con partenza da Teglio alle ore 8.31 ed arrivo nella stessa località montana alle ore 16.48. La giornata di sabato invece oltre alle verifiche pregara prevede anche la disputa di uno shake down dalle 14:30 alle 17:30 sul tratto che va da Castionetto fino a Ligone.

Leggi anche:  Caos olimpiadi: Torino lascia ma Valtellina, Milano e Cortina vanno avanti

Le prove

Ecco una breve descrizione delle prove speciali: sul sito internet www.rallydelpizzocchero.it sono presenti tutte le informazioni per seguire la gara tra cui i video delle strade interessate dalle prove.
Montagna (7 Km)- Tornano a rombare i motori sulla Montagna dopo alcuni anni di assenza. La prova parte dopo Surana in prossimità di un tornante. La prima parte è in salita e presenta una carreggiata abbastanza stretta. Dopo un primo tornante destro si susseguono delle curve e controcurve ubriacanti che immettono in un primo allungo; dopo un altro tornante destro ampio la sede stradale si amplia e ci si immette in un tratto molto aperto; al bivio di S.Maria si tiene la sinistra per arrivare fino al famoso dosso che negli anni ha reso particolarmente celebre questa prova. In quel punto verrà piazzato un antitaglio poco prima della discesa.

Spettacolare

Questa sarà particolarmente divertente ed adrenalinica visto che è un rapido susseguirsi di tornanti stretti: saranno ben tredici e nella maggior parte dei casi i piloti dovranno ricorrere all’uso del freno a mano rendendo molto spettacolare il passaggio per il pubblico. Poco prima di Ca’ Bongiascia sarà istallata una chicane di rallentamento.

Chiuro-Teglio (6 Km)

La prova non ha bisogno di molte presentazioni dato che è una provinciale molto conosciuta (SP21) e trafficata da coloro che si sono recati almeno una volta a Teglio. Interamente in salita, la prova parte dopo le ultime case di Chiuro e si presenta subito con le sue caratteristiche principali: carreggiata a due corsie molto ampia con tratti veloci; una prova “panoramica” dato l’esposizione costante su tutta la valle. Ricca di curve cosiddette in appoggio (che mettono in evidenza la bontà dell’assetto delle vetture) non presenta tornanti stretti come la precedente ma piuttosto tre chicane di rallentamento. Importante sarà utilizzare le linee corrette delle traiettorie per poter sperare di primeggiare sugli avversari. Lo stage finisce nei pressi del cimitero di Teglio.