Fra meno di una settimana la pallavolo targata US Bormiese aprirà ufficialmente la nuova stagione 2019/2020 con i primi allenamenti.

Incontro

Nella serata di ieri i dirigenti e gli allenatori hanno convocato un incontro con tutti i genitori i cui figli sono interessati dall’attività, al fine di spiegare l’organizzazione pensata per questa annualità e fornire alcune informazioni pratiche sui diversi gruppi agonistici che sono stati formati. Presenti i vari allenatori, che saranno il punto di riferimento imprescindibile in palestra (e spesso anche fuori dalla palestra…). Accanto ai veterani, alcuni dei quali di lungo corso, la piacevole novità di quest’anno sono alcune new entry che sicuramente contribuiranno a ridare slancio al settore e soprattutto consentiranno di distribuire meglio il carico di lavoro fra tutti. Auguriamo ad Ariela, Federica e Mattia un buon lavoro, sapendo che potranno sempre contare sull’esperienza e sull’aiuto dei “veci”… I gruppi pallavolistici vanno dal 2009 al 2001, con qualche “extra” degli anni Novanta, e parteciperanno ai campionati di 1a divisione femminile, 2a divisione femminile, under 18, under 16, under 14, under 13 e under 12.

Premio Peppino Pedranzini

Verrà riproposto il premio intitolato a Peppino Pedranzini, padre fondatore della pallavolo bormiese, una borsa di studio per studenti-giocatori meritevoli e che lo scorso anno era stato vinto da Francesca Tebaldi. Saranno premiate anche le giocatrici particolarmente assidue in palestra, il cosiddetto “premio-presenza”: un modo per ringraziarle della tenacia e della costanza dimostrata durante la stagione agonistica (sembra una banalità, ma per un allenatore è una disdetta non poter contare almeno su 12 giocatrici in campo ad allenarsi!). – spiegano dalla US Bormiese – Abbiamo parlato sempre al femminile, perché purtroppo da quest’anno il settore maschile non sarà rappresentato come gli altri anni: è stata una decisione sofferta, soprattutto da parte nostra che abbiamo sempre sostenuto l’importanza della pallavolo maschile. Ora, però, ci troviamo a non poter più offrire ai nostri aspiranti pallavolisti un percorso soddisfacente, dato che i campionati provinciali sono poco appetibili per la mancanza di squadre e questo – inevitabilmente – si riflette anche sulla qualità tecnica del lavoro. Auspichiamo sempre un ritorno dei vivai anche al maschile.

Leggi anche:  Al via domani sera i campionati regionali di pallavolo

Nelle serie maggiori

Un appunto va a quei ragazzi cresciuti nell’US Bormiese che stanno provando a farsi largo nelle serie pallavolistiche maggiori: oltre a Simone Magatelli, da qualche anno in serie C con la Pallavolo Gonzaga Milano, quest’anno ci saranno anche Eleonora Muscetti ed Anja Nella a tenere alto il nome della nostra società. Eleonora (classe 2002) è scesa all’estremo sud dell’Italia ed è stata accolta dal Soverato Volley in A2; Anja (classe 2006) è entrata nelle fila della Futura Volley di Busto Arsizio. Nell’US Bormiese, poi, è cresciuta anche Monica Tebaldi ora in forza presso l’Asd Blue Volley Padova. Continua, infine, la collaborazione con la Pro Patria Milano, che quest’anno annovera nel suo staff tecnico Francesco Martinelli, che va ad aggiungersi ad Emanuele Canclini, inserito già da qualche stagione e per quest’anno impegnato con le formazioni di under 14 e under 13 della società meneghina.