Skimo for Young nel segno degli junior Giovanni Rossi e Lisa Moreschini. Il valtellinese della Sportiva di Lanzada e la trentina del GS Monte Giner imprendibili sulle pendici del massiccio Rutor. In gara cadetti trionfano Luca Tomasoni e Silvia Berra. Nella frazione di Bonne, applausi a scena aperta anche per i giovanissimi delle categorie allievi e ragazze.

Coppa Italia

Questa mattina, la terzultima gara di Coppa Italia Giovani ha definitivamente sciolto le riserve dei tecnici azzurri sulle convocazioni iridate di Villars sur Ollon. Sui percorsi della seconda tappa del mitico Millet Tour du Rutor Extrême le giovani leve dello skialp italiano hanno letteralmente dato spettacolo su itinerari di differente lunghezza e durezza a seconda delle categorie.

Venuta meno la possibilità di disputare la gara inizialmente prevista a Chamois, in 7 lunghissime e frenetiche giornate, i ragazzi del presidente Roberto Perrier hanno proposto ai 120 giovani atleti una competizione in vero “TDR Style”.

Junior

I primi a partire sono stati gli junior. Per loro, la guida alpina Marco Camandona e i tracciatori dello Sci Club Corrado Gex, hanno proposto un percorso alpinistico da 1230md+ con 2 salite e altrettanti pezzi a piedi che aveva come punto più alto il crinale sopra il colle della Forclaz du Bré a quota a 2850 m di quota. A mettere tutti dietro il portacolori della Sportiva Lanzada Giovanni Rossi che ha tagliato il traguardo di Bonne in 1h13’45”. Secondo posto ex aequo per i gemelli dello Sci Club Corrado Gex Fabien e Sebastien Guichardaz 1h14’24”. Alle loro spalle Daniele Corazza dello Sci Club Valtartano e Alessandro Rossi della Sportiva Lanzada.

Leggi anche:  Corsa in Montagna: tra gli azzurri due valtellinesi

Per le junior e i cadetti stesso format, ma qualche metro in meno (750md+). Tra le junior la trentina Lisa Moreschini ha stravinto in 52’56” davanti a Samantha Bertolina (Scav) 54’25” e Valeria Pasquazzo 57’48”. Tra i cadetti il bergamasco Luca Tomasoni (Presolana Pora) ha stravinto in 45’10” davanti a Rocco Baldini (Albosaggia) e Marco Salvadori dell’Adamello Ski Team. Ultime a partire, per le gare Fisi di Coppa Italia, le cadette che si sono sfidate su un itinerario da 600 md+. Qui a imporsi è stata ancora una volta Silvia Berra della Polisportiva Albosaggia in 47’01”. Sul podio con lei sono salite anche la compagna di team Nicole Valli e la premanese Erika Sanelli.

Nelle prove di contorno, riservate ai giovanissimi delle categorie ragazzi e allievi, si sono imposti Irene Gianola (Pramana), Mirko Migliorati (Presolana Pora), Giulia Visinoni (Clusone) e Federico Picchiarini (Clusone).

LEGGI ANCHE: Il Panathlon premia quattro grandi dello sport

Millet Tour du Rutor Extrême

Archiviata Skimo for Young, l’appuntamento sulle vette della Valgrisenche è per i giorni che vanno dal 26 al 29 marzo 2020 con la 20ª edizione del Millet Tour du Rutor Extrême. Per le giovani leve dello skialp italiano, invece, gli appuntamenti a breve termine saranno le gare iridate di Villars e la Pierra Menta, prima tappa di la Grande Course Jeunes 2019. A fine stagione la Valle d’Aosta sarà nuovamente pronta a accogliere tutti questi giovani atleti alla 3ª edizione del Mezzalama Jeunes.