Con la terza in classifica, i gialloneri rimediano una nuova sconfitta casalinga.

La partita

Ben giocata dai gialloneri nonostante la sconfitta. Pezzini in palla nel primo quarto chiuso avanti per 22-20. Ottima la circolazione di palla che libera al tiro più volte Feloj e Crippa. Ma i milanesi sono in serata di grazia nel tiro dalla lunga distanza. Ben 11 le realizzazioni nei primi due quarti. All’intervallo lungo Osal 45, Pezzini 38. Nel terzo quarto i morbegnesi recuperano quasi totalmente lo svantaggio. Soprattutto arrivando a meno due punti all’inizio degli ultimi 10′. Al quintetto di coach Busi manca però il colpo di reni finale. L’Osal è brava a conservare il vantaggio. 79-69 con ben 16 canestri da tre punti.

Il tabellino e le statistiche

Del Barba, Bongio Lucchina 4, Gottari 3, Zambelli 5, Feloj 18, Crippa 9, A. Ronconi  5, Favero 19, Pontiggia 6, Maspero n.e. Coach: Busi. Buono il 54% nel tiro da due punti. Mediocre invece il 14 su 25 ai tiri liberi. La differenza maggiore con Novate è dalla lunga distanza. Con soli 5 canestri dei morbegnesi e il 20% al tiro.

Leggi anche:  Roncaiola Vertical nel segno di Bertolini e Beretta FOTO e CLASSIFICHE

Il commento  di Gianfranco Busi

“Era credo l’ultima possibilità per noi di evitare i playout. Con questa sconfitta dovremo stare attenti perchè l’ultimo posto è a soli a due punti. Tuttavia cercheremo in queste rimanenti 5 partite di prendere la migliore posizione possibile nei playout. Concentriamoci quindi sulla fase decisiva del campionato”.