In Valtelina, a due passi da Lago di Como, ormai è tutto pronto per la II edizione di uno dei Vertical più interressanti dell’arco alpino. Domenica mattina sarà gara vera, monti top runner sono rimasti attratti dal percorso e dal format vincente che propone questa competizione, andrà in scena la sfida tra gli atleti della corsa in montagna e dello scialpinismo, chi la spunterà?
K2 Valtellina è una gara unica nel suo genere, eccezionale sotto ogni punto di vista, con partenza ai 272 metri dal centro abitato di Talamona, sale in verticale il versante orobico su sentieri boschivi, alpeggi e con l’arrivo posto sulla Vetta del Monte Pisello a 2272 metri su una cresta panoramica.

LEGGI ANCHE: Corsa in montagna, quattro valtellinesi agli Europei di Zermatt

C’è anche Michele Boscacci

Non mancherà lo spettacolo, al maschile i pronostici danno favorito il portacolori del CS Esercito Michele Boscacci, reduce da una stellare stagione invernale culminata con l’ennesimo successo al Trofeo Mezzalama. L’ambassador La Sportiva vedersela con i due portacolori del Team Crazy William Boffelli (vittorioso domenica alla Monte Rosa SkyMarathon) e Nicolò Canclini (anche lui fortissimo skialper che quando la strada sale sa esprimere il al massimo il suo potenziale). Altro atleta da tenere d’occhio lo svizzero Micha Steiner, portacolori del Team Salomon. Grandi nomi anche tra gli outsider. In primis il fortissimo fondista Claudio Muller Claudio, atleta atleta del Centro Sportivo Carabinieri, senza dimenticare i due giovanissimi skialper valtellinesi Daniele Corazza e Giovanni Rossi, il vincitore dello scorso anno Mattia Curtoni, e il local Tommaso Caneva che sui sentieri di casa proverà l’impresa.

Tra le donne

Anche al femminile non mancheranno i colpi di scena. Qui troviamo come favorita Corinna Ghirardi vincitrice della prima edizione che sabato scorso ha chiuso seconda al doppio km verticale sul Monte Rosa. La polivalente atleta camuna dovrà vedersela con l’azzurra di skialp Giulia Murada che, dopo aver conquistato il secondo posto al Mezzalama, punta far bene anche con le scarpette da running. Menzione d’obbligo per la forte atleta del Team VAM Martina Brambilla che ha dominato la Grignone Vertical Extreme, la super trailer del team The North Face Graziana Pè, la Polacca Anna Tybor (nazionale di skialp) e la tostissima local Lucia Moraschinelli che corre nelle fila del Gp Talamona.

Leggi anche:  Campionato italiano di corsa in montagna, i risultati dei valtellinesi

2000 metri difficili

I 2000 metri del percorso sono impegnativi e selettivi, ma il team organizzatore ha messo a disposizione di tutti gli atleti ben 6 ristori, per garantire a tutti di provare a sfidare i propri limiti in totale sicurezza, nella parte alta del percorso verrete accolti da un tifo caloroso, dove ci saranno anche delle zone con musica e Dj set. Questi sono gli ingredienti per una giornata indimenticabile che punta a lasciare il segno a chi avrà il coraggio di correrla. Ricordiamo che in gara è obbligatorio avere con se k-way e telo termico per non incorrere in gravose penalità nell’ordine di tempo.

Per il pubblico

Novità 2019, per i molti tifosi e famigliari, visto i pochi accessi al percorso, è stato messo a disposizione su prenotazione il trasporto con i pullman in quota sia per la salire che per la discesa, ritrovo la mattina della gara alle ore 7 davanti al comune di Talamona dove con un minimo costo di 5€ verrete trasportati a quota 1400 metri, da li con una semplice camminata di un oretta raggiungerete località Pedroria, dove assisterete al passaggio degli atleti e potrete pranzare e divertirvi al party post gara.

Il Team K2 Valtellina vi aspetta numerosi per vivere un esperienza unica in uno scenario da cartolina.