Ora indossano canottiere diverse, ma la loro carriera agonistica è nata proprio a Talamona. Il GP Talamona è stato il loro trampolino di lancio e domenica 29 settembre, sulle strade di casa, hanno vinto alla grande il 10° Trofeo Macelleria Strigiotti, ottimamente organizzato dal sodalizio capeggiato dal giovane Corrado Barri. Le superstar della classica gara di corsa in montagna della bassa valle quest’anno sono state Elisa Sortini (Atletica Alta Valtellina) e Mirko Bertolini (La Recastello Radici Group).

CLICCA QUI PER LE CLASSIFICHE

Trofeo Strigiotti

Prime al via le categorie assolute e master femminili insieme agli allievi su un tracciato di 3600 metri. Tra questi ultimi si impone agevolmente il vicecampione italiano di corsa in montagna Matteo Bardea (AS Lanzada/17’15”), mentre le restanti posizioni del podio vengono spartite allo sprint con Tommaso Colombini (Pol. Albosaggia) che precede d’un soffio Davide Curioni (GP Santi). Gara donne con ovviamente favorita d’obbligo l’azzurra di corsa in montagna Elisa Sortini, già vincitrice lo scorso anno con il nuovo record sul percorso. Nella prima parte in salita Elisa è tallonata dalla compagna di squadra Giulia Compagnoni che dimostra di essere in forma, scollinano insieme, ma poi Sortini sfodera le sue doti di discesista e va a vincere con il crono di 19’24”, staccando Compagnoni di 22 secondi; completa il podio la campionessa italiana juniores di corsa in montagna a staffetta Gaia Bertolini (GP Talamona/21’40”). Un centinaio i partecipanti alla gara clou maschile, per loro due giri del percorso per un totale di 7500 metri. Subito in testa il talento della Polisportiva Albosaggia Francesco Leoni, fresco di vittoria e titolo provinciale a “Corri tra le selve”, tallonato da Tommaso Caneva (GP Talamona) e Giovanni Tacchini (GS CSI Morbegno). Dopo il GPM però Leoni incappa in un infortunio e deve farsi da parte. Ci prova a questo punto l’idolo di casa Caneva, forte in bicicletta e competitivo anche nella corsa in montagna (suo il 2° miglior tempo al Trofeo Marmitte dei Giganti di quest’anno), ma non molla il campione italiano di trail lungo Tacchini. Nel secondo giro però, con una bella gara in progressione e le gambe che girano a tutta, un Mirko Bertolini (La Recastello Radici Group) in gran giornata si porta al comando e incrementa il vantaggio in discesa, andando a vincere, per la prima volta, il Trofeo Macelleria Strigiotti con il crono di 35’04”. Tacchini chiude secondo in 35’32”, Caneva terzo in 36’11” e la top five è completata da Alessandro Gusmeroli (GS CSI Morbegno/36’21”) e Alessandro Gelmi (US Malonno/36’26”).

Categorie giovanili

Spazio poi alle categorie giovanili. Dopo gli esordienti 6 e 8 sul mini percorso di 300 metri, è la volta degli esordienti 10 che percorrono un giro da 1000 metri: il primo posto si decide allo sprint con Filippo Bertazzini (Pol. Albosaggia) che d’un soffio precede Francesco Spinetti (GP Talamona); gradino più basso del podio per Mattia Sutti (GS Valgerola). Nelle esordienti 10 femminili invece non c’è storia e Tabatha Spini (GP Talamona) vince d’autorità sulle strade di casa precedendo le portacolori del GP Valchiavenna Matilde Paggi e Alessandra Geronimi.
Nelle ragazze Francesca Tirinzoni (GP Talamona) bissa il successo delle corso anno lasciando alla sorella Silvia il terzo gradino del podio e a Noemi Gini (GP Valchiavenna) il secondo.
Nei cadetti il favorito alla vigilia è l’atleta di casa Daniele Ciaponi (GP Talamona) che piomba solitario sul traguardo seguito da Matteo Bottà (GS Valgerola) e Luca Curioni (GP Santi).
Nelle cadette la campionessa regionale di corsa in montagna Alina Scottoni (GS Valgerola) si conferma imbattibile e si porta a casa un’altra vittoria. A farle compagnia sul podio Elisa Peverelli (Atletica Alto Lario) e Irene Gusmeroli (GS CSI Morbegno).
A chiudere, la gara cadetti e allieve che gareggiano insieme sul doppio giro da 3200 metri complessivi. Vince facile il talento del GS CSI Morbegno Francesco Bongio, che rifila un distacco di quasi 1 minuto e mezzo a Federico Lazzarini (Pol. Albosaggia), gradino più basso del podio per Angelo Tarchini (GS Valgerola). Nelle allieve una grande Sveva Della Pedrina (GP Valchiavenna) taglia per prima il traguardo dopo 15’09”, lasciando la compagna di squadra Serena Lazzarelli a ben 2 minuti e mezzo, medaglia di bronzo per Tecla Cassina (GS Valgerola).

Leggi anche:  Violento scontro auto contro camion

Trofeo regionale Crema-Marini

Il Trofeo Strigiotti era anche la quarta e ultima prova del Trofeo regionale Crema-Marini: a livello femminile il CdS è appannaggio dell’Atletica Valle Brembana davanti a GS Valgerola e GS CSI Morbegno, mentre a livello maschile i diavoli rossi del GS CSI Morbegno vincono avendo la meglio su GS Valgerola e GP Talamona.