Tanti atleti attesi in Valchiavenna, grande fermento per gli appuntamenti sportivi che, come e più dell’anno scorso, segneranno l’estate. Il turismo sportivo si arricchisce di nuove iniziative: dopo il basket a giugno tocca al Torneo internazionale di volley femminile in programma dal 13 al 15 luglio tra Chiavenna e Campodolcino.

Luogo ideale per i ritiri, si inizia col volley

Con l’inizio dell’estate la Valchiavenna accoglie le squadre per i raduni e per i tornei, a cominciare da quello internazionale femminile organizzato dalla Federvolley il 13, 14 e 15 luglio che sarà preceduto da quattro amichevoli. Sei incontri in totale, di cui cinque al Palamaloggia di Chiavenna e uno al Palazzetto comunale di Campodolcino, che vedranno impegnate le nazionali femminili di Italia, Turchia e Repubblica Dominicana.

Anche l’atletica è protagonista

Per l’atletica leggera l’inizio della stagione europea dei grandi meeting ha condotto gli atleti di tutto il mondo a Sankt Moritz per la preparazione e sono in molti ad approfittare della vicinanza della pista di Chiavenna per gli allenamenti. In queste settimane è facile imbattersi in atleti americani, giapponesi, inglesi, polacchi e norvegesi che si allenano utilizzando la struttura del campo sportivo comunale con il supporto del Gruppo Podistico Valchiavenna.

E poi ancora grande volley

Da qui a all’inizio di ottobre, in cui verrà riproposta la concomitanza del Dì de la Brisaola con il quadrangolare di volley, sarà un susseguirsi di raduni tra compagini di prima fascia, Pallacanestro Cantù e Vero Volley Monza, Yamamay Busto Arsizio e Igor Novara, e squadre minori per oltre ottomila presenze attese.

Un volano per il turismo


«Ospitare raduni sportivi e tornei internazionali, accogliere atleti, tifosi e appassionati ci consente sia di garantire presenze sia di promuovere la Valchiavenna presso un pubblico selezionato particolarmente interessato alla nostra offerta turistica – sottolinea il presidente della Comunità Montana della Valchiavenna Severino De Stefani -. La strada intrapresa negli ultimi anni si è rivelata giusta e l’obiettivo è quello di migliorare ulteriormente i risultati ottenuti».

La strategia di comunicazione

Una scia che è continuata per le successive stagioni autunnale, invernale e primaverile con la campagna di comunicazione lanciata dal Consorzio per la promozione turistica della Valchiavenna, braccio operativo dell’ente comprensoriale, che, dall’autunno scorso, ha sfruttato la partnership con le società sportive per promuovere l’offerta turistica nei palazzetti dello sport di tutta la Lombardia e presso le società. Una veicolazione dei messaggi targettizzata che ha visto quali destinatari gli sportivi, agonisti o amatori, e che ha portato indubbi vantaggi. La Valchiavenna si conferma anche in questo 2018 come la valle dello sport, l’ambiente ideale per i raduni delle squadre e gli allenamenti degli atleti: l’aria fresca di montagna, la tranquillità, gli impianti sportivi e le strutture ricettive garantiscono comfort e servizi. E con gli sportivi arrivano i tifosi e gli appassionati che seguono le loro squadre del cuore anche durante l’estate.